I bombardamenti continuano

Una potente esplosione ha scosso il centro di Tripoli in piena mattina, forse a seguito di un raid aereo della Nato. In seguito si sono avvertite altre detonazioni della stessa forza. Dalla zona dove si trova la residenza del leader libico Gheddafi si è alzata una spessa colonna di fumo. La prima esplosione si è sentita alle 10 e 45 seguita poco dopo da altre tre. Un altro raid sulla capitale libica si era già registrato nella notte. Secondo la Tv libica gli aerei Nato avevano colpito il quartiere di al karama poco prima della mezzanotte. Colpita, secondo le prime testimonianze, la caserma della guardia popolare, che si trova proprio di fronte alla residenza del colonello Gheddafi. Un portavoce del governo, Mussa Ibrahim, ha riferito che la caserma è stata «nuovamente colpita dai raid aerei nato» e che vi sono state vittime. Gli undici attacchi aerei successivi condotti dagli elicotteri della Nato sulla capitale libica avrebbero colpito anche il compound di Muammar Gheddafi. I lealisti hanno sparato colpi antiaerei.

Annunci
  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: