L’assedio

Misurata è una città cara a Gheddafi perchè è lì che ha studiato e gli è rimasto qualche amico fra i vecchi compagni di scuola. Da due mesi Misurata è sotto assedio. Ormai è un deserto: in giro non si vede quasi nessuno. In questa guerra manipolata i ribelli giurano che la gente sta nelle cantine, ma è una bugia perchè 400 mila abitanti non possono stare tutti nelle cantine. Invece sono quasi tutti scappati: alcuni a Bengasi ma la maggior parte probabilmente a Tripoli che tra l’altro è molto più vicina. Dicono pure che Gheddafi usa i minorenni, facendo finta di non sapere che gli shabab, i giovani guerrieri, sono praticamente tutti ragazzini. Dicono inoltre che il regime utilizza le micidiali, vietatissime bombe a grappolo. Ammesso che sia vero (il governo ha smentito) si dimentica che Israele le usa regolarmente da anni in Libano. Ma quella è un’altra guerra, già.

Annunci
  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: