Armare gli insorti

Mah. Che i grandi della terra abbiano in uso da secoli il passaggio delle armi ai più piccoli quando si desidera farli vincere lo sanno anche i bambini. Una maniera per non sporcarsi le mani, indirizzando il futuro di un Paese dalla propria parte. Uno degli esempi più clamorosi che ricordo fu l’aiuto militare (nascosto) della Germania alla Croazia: quei quattro cittadini quasi disarmati diventarono improvvisamente un esercito e capovolsero a proprio favore le sorti della disfida con la Serbia. Non parliamo poi del grande impero: dentro i container umanitari gli Stati Uniti quante armi hanno passato al Sudan del sud? Per non parlare dei talebani. Per non parlare dell’Iraq contro l’Iran. Nella guerra libica ormai è certo che la Francia all’inizio ha armato gli insorti. Insomma, tutto già visto. Il fatto nuovo è che adesso si ufficializza l’intervento indiretto. Al vertice di Londra si è ipotizzato di armare ufficialmente i ribelli e Obama ha confermato che è un’ipotesi allo studio. Roba da pazzi. Non si è meno ipocriti allora ad intervenire direttamente? Però la guerra non è fatta solo di armi, ma anche di uomini. Ed è meglio, per l’opinione pubblica del proprio orticello, che a scannarsi siano i libici dopo le stragi occidentali in Iraq e Afghanistan. Ma che bella pensata.

Annunci
  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: