Attacco finale?

Muhammar Gheddafi ha parlato alla radio, rivolgendosi alla popolazione di Bengasi e avvertendo che l’attacco finale contro la roccaforte ribelle “avverrà questa notte”. “Stiamo venendo a prendervi, non ci sarà pietà”. Il rais ha anche imposto al suo esercito di “non sparare su chiunque abbandoni le armi stasera”. L’attacco è proseguito per tutta la giornata. “Le forze di Gheddafi bombardano Bengasi ma non riescono ad avanzare verso il centro della città via terra”: lo ha riferito Ibrahim Al Agha, membro del Consiglio dei rivoltosi. “Li stiamo aspettando e non molliamo – aggiunge – stiamo cercando con tutti i mezzi a nostra disposizioni di impedire il sorvolo basso dei bombardieri”. Al Agha invitato a diffidare dei proclami della propaganda del regime: “Non vi meravigliate di sentire fra poco che le truppe del Colonnello hanno occupato Parigi e Londra, questi sono professionisti della menzogna”. Secondo fonti concordanti, due aerei sarebbero stati abbattuti dagli insorti nel tentativo di respingere l’offensiva delle forze governative nei pressi di Bengasi. “Qui la situazione è calma, l’esercito ha tentato di effettuare un raid sulla città ma la difesa antiaerea ha respinto l’offensiva e ha fatto cadere due velivoli”, ha detto all’agenzia di stampa France Press un portavoce degli insorti. La circostanza sarebbe confermata anche da un portavoce militare del Consiglio nazionale di transizione.

Annunci
  1. #1 di pinoscaccia il marzo 17, 2011 - 7:06 pm

    Il ministero libico della Difesa ha messo in guardia i Paesi stranieri da qualsiasi operazione militare nei confronti della Libia, minacciando di attaccare il traffico aereo e marittimo nel Mediterraneo. Lo ha riportato l’agenzia ufficiale Jana. ‘Tutte le operazioni militari contro la Libia esporranno il traffico aereo e marittimo nel Mediterraneo in pericolo’, ha dichiarato un portavoce del ministero, aggiungendo che ‘tutti i mezzi civili o militari saranno l’obiettivo di una controffensiva libica’. Inoltre, ha continuato il portavoce, ‘il bacino del mediterraneo sara’ esposto a un grave pericolo non solo a breve ma anche a lungo termine’. Stasera e’ attesa una decisione del consiglio di sicurezza dell’Onu su una serie di possibili azioni contro la Libia, tra cui una no-fly zone

  2. #2 di irisilvi il marzo 17, 2011 - 7:38 pm

    La Francia sta prendendo la decisione di un intervento no-fly zone.Troppo tardi ,sara’ un massacro.

  3. #3 di pinoscaccia il marzo 17, 2011 - 7:47 pm

    Speriamo che si tratti della solita propaganda.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: